Inauguriamo oggi una rubrica nuova nuova, titolo: “Odi et Amo”, dedicata a tutte quelle star, attrici, socialite e “vattelapesca” che in qualche modo ci piacciono ma al tempo stesso ci fanno anche parecchio “rosicare”.? Ad inaugurarla una delle celeb più amate dal fashion system, Olivia Palermo.

Bella, affascinante, sempre perfetta, la si vede spesso nel front row delle sfilate più cool, presente a party ed eventi, non si capisce bene che cosa faccia e perché sia famosa (“socialite” dicono all’anagrafe e su Wikipedia) eppure non c’è fashion week in cui non faccia capolino o rivista patinata in cui non venga osannata per i suoi look fantastici.? Per chi non lo sapesse la signorina Palermo è “venuta alla ribalta” grazie a una serie di Mtv, “The City”, sorta di reality dedicato alla “dura vita” di alcune ragazze fashion e fanciulli bellocci a New York.

La protagonista della serie, in realtà, era l’insipida Whitney Port, approdata nella redazione di Elle America. Passa qualche puntata e l’attenzione dello spettatore si sposta dalla “sciapa” Whitney alla sua collega snob ma impeccabile: proprio lei, Olivia. In “The City” non è che la ragazza fosse proprio simpaticissima, eppure appare immediatamente chiaro chi delle due avremmo sempre voluto essere… lei, Olivia!

?Da lì a diventare un’icona di stile il passo e breve. Per molti, con la sua bellezza sofisticata, è una nuova Audrey Hepburn; il modo in cui detta legge in fatto di tendenze la trasforma in una nuova Kate Moss (scherziamo Kate, tu sei sempre la migliore). Apre un blog personale, i grandi marchi (Hogan) e le catene low cost (Mango e Asos) fanno a gara per averla come testimonial. Insomma, una prezzemolina super cool. E noi comuni mortali, lo ammettiamo, “rosichiamo”…

Ecco i cinque motivi per cui, Olivia cara, ci piaci, ma anche per cui ti invidiamo parecchio:

1) Hai un senso innato dello stile. Sarà per il lavoro nella tua vita precedente in cui facevi la stylist o qualcosa di assolutamente naturale (sei nata e cresciuta nell’Upper East Side, tsk tsk), ma fin dagli esordi hai sempre saputo esattamente come vestirti. Abbinamenti perfetti, accessori ben assortiti, bilanciata armonia, anche quando mixi pezzi completamente diversi. Anche quando indossi un gilet di pelliccia mongolia… se lo mettessimo noi sembreremmo la moglie dello Yeti, tu invece sembri un’algida principessa delle nevi.

2) Sei una vera trendsetter. Quello che indossi diventa un must nel giro di pochissimo. Quando ti hanno fotografata con una borsa in pelle di Zara, la suddetta è andata esaurita nel giro di una settimana… Fai la democratica, ma sappiamo bene che anche se ci comprassimo tutte le borse possibili non riusciremmo mai a essere come te!

3) Quei capelli! Le tue morbide onde, con quel risultato così naturale e niente affatto costruito (neeeehhh)… è difficilissimo da replicare! Io ci ho provato mille volte a portare la tua foto dalla parrucchiera, ma non ho mai ottenuto lo stesso risultato: il più delle volte uscivo e venivo scambiata per Shirley Temple (Provate a digitare Olivia Palermo su Google… una delle prime tre voci suggerite è “Olivia Palermo capelli”… questo vuol dire che non sono l’unica, dite la verità)

4) Le gambe da cicogna. Ho sempre pensato che lo stile non fosse solo una questione di taglia, anzi! Però diciamo che, nel tuo caso, avere delle gambette da cicogna ha aiutato, e pure parecchio! Lunghe e senza ombra apparente di cellulite: tu, Olivia, sgambetti per le vie di New York con minigonne e shorts senza preoccupazione alcuna. E per di più con le ballerine o, peggio ancora, con le stringate!!! Della serie “Ti piace vincere facile”…

5) Hai pure un fidanzato figo! Come se non bastasse, per ribadire la tua natura extra (fashion) terrena, stai anche con un modello, il bel Johannes Huebl dall’occhio ceruleo e dal muscolo guizzante, ma con classe. Insomma siete la coppia più bella del fashion, i Brangelina delle sfilate, i nuovi “Albano&Romina” della moda… potevi almeno metterti assieme a uno meno sfolgorante… che ne so, uno ricco ma bruttino, un nerdone con una start up vincente. Insomma sei un po’ banale, ragazza mia!

Comunque cara Olivia, continueremo a seguire il tuo blog… chissà, magari impareremo anche noi come abbinare il gilet di pelliccia alla perfezione (bah, continuo ad avere dubbi, ma la speranza è l’ultima a morire).