Generalmente, nell’immaginario collettivo, la moda è sinonimo di superficialità, frivolezza e, talvolta, spreco. E, pur essendo io una fervida sostenitrice del mondo del fashion, mi trovo costretta ad ammettere che sì, di tante cose possiamo fare veramente a meno, perché la moda non ha niente a che fare con l’utilità.

Ed è inutile che sogghignate annuendo cari maschietti, questo vale anche per voi.

Personalmente cerco di alleviare il mio senso di colpa che ogni tanto si fa sentire, per esempio quando si spacca l’asse per gli omini nell’armadio perché troppo pesante, cercando di riciclare il più possibile, reinventando capi, tagliando qua e là, aggiungendo spille, fiori o borchie.

Oppure se il capo in questione non mi serve o non mi piace proprio più, lo porto sempre nei cassonetti dell’Humana.

Questo è quello che faccio io nel mio piccolo.

illustrazione-ragazza

Roberta Gandolfi, blogger di CoffeeBlooms e Alessandra Castagner di Verdementa, invece hanno unito la loro creatività e creato qualcosa di grande. Fondendo il loro amore per la moda e attenzione al sociale hanno ideato un progetto: Made in a better world.

Il progetto consiste in una mini capsule collection di due t-shirt stampate, ad un costo veramente irrisorio (e se lo dico io sapete che potete crederci!). Tutti i proventi vengono destinati all’associazione onlus Anidan Italia impegnata nell’aiuto dell’infanzia a Lamu.

illustrazione-collana

Anidan, ayuda a niños de Africa, nasce nel 2002 e, sull’arcipelago di Lamu a nord del Kenya, ha costruito una casa di accoglienza che educa e dà cibo a più di 240 bambini, e un ospedale pediatrico per i piccoli che hanno bisogno di assistenza.

anidan-casa-accoglienza

Nel 2011 poi nasce Anidan Italia, per inviare volontari e supportare la raccolta fondi. L’associazione è un punto di riferimento per la popolazione di tutto l’arcipelago. Si impegna ogni giorno a dare un futuro a dei piccoletti vittime di violenze, maltrattamenti e sfruttamento spesso proprio all’interno delle loro stesse famiglie. Tanti una famiglia non ce l’hanno neanche.

L’associazione destina il 100% delle donazioni ai propri progetti e questo è lo stesso che accade con il progetto Made in a better world.

anidan-2

Le t- shirt pensate per il progetto sono due, totally made in Italy, in cotone 100%: sono disponibili in due diverse stampe disegnate da Roberta e potete acquistarle sullo shop online di Alessandra. Sono inoltre accompagnate da una comoda shopper in iuta. Tutto il ricavato andrà devoluto ad Anidan e ai bimbi di Lamu.

t-shirts

Per tutte le altre info potete visitare il blog di Roberta e il blog di Alessandra.

Forza fanciulle e fidanzati, fate una buona azione questa estate!