London calling’ sara’ pure la canzone piu’ conosciuta dei Clash, ma per Caje London calling e’ il verbo. Nel senso che ogni anno ad Ottobre Londra ci chiama. Solo un paio d’ore di volo da Milano (e per Ca di Caje solo due ore di treno da Manchester) e sei su un altro pianeta. Un pianeta fantastico, che ti fa sentire come Charlie nella sua fabbrica di cioccolato. Un pianeta fantastico, ma cosi’ reale da far male. Perché a Londra il mondo intero si incontra e si mescola in un amalgama di lingue, culture, colori della pelle e stili, che ti senti parte di un qualcosa di grande e grandioso, in cui per provicialismo e piccineria non c’e’ spazio. C’è spazio, tantissimo, per contrasti spavaldi, multiculturalismo illuminante, ecletticita’ british, ed eccentricita’ divertente. Londra e’ una fucina irresistibile di talenti e di stili che fa sembrare Milano un paesotto di provincia. Perche’ a Londra non esiste lo stile ‘giusto’ e stereotipato. Esiste solo la liberta’ di essere se stessi.

Ed ecco, scelti per voi, alcuni luoghi da visitare, piu’ o meno conosciuti, che Caje adora.

East End (Spitafields e Brick Lane)
Zona vivace a ridosso della noiosissima City con vastissima scelta di ristoranti, bar, piccole boutiques e curry houses sulla notissima Brick Lane.

St. John Bread & Wine – colazioni deliziose, dal bacon sandwich al porridge and prune. Per sentirsi veri inglesi.

Verde & Co – minuscolo deli con offerte internazionali di Panini e bevande.

A Gold – Delizioso deli che serve piccoli pranzi con prodotti inglesi. Assolutamente da provare.

Marylebone
Zona conosciutissima a ridosso di Oxford Road. Marylebone High Street e’ letteralmente tappezzata di posticini carini dove bere e rifoccillarsi  e di negozi per uno shopping di alta qualita’.

La Fromagerie – Luogo culto per gli amanti dei formaggi. Potete scegliere tra i formaggi piu’ prelibati conservati rigorosamente in una stanza temperata e separata dal resto del negozio/ristorante. Fermatevi per uno spuntino e assaggiate qualche formaggio inglese, tipo Cheddar e Colston Basset Stilton.

Alfies Antique Market – Ok, questo e’ uno di quegli indirizzi che vorremmo tenerci per noi e giusto perche’ e’ quasi Natale e ci sentiamo piu’ buone, ve lo segnaliamo. Fino a qualche anno fa era conosciuto solo dagli intenditori di modernariato ed architetti delle star che vi scovavano pezzi incredibili. Oggi, e’ nelle top lists dei luoghi culto per lo shopping a Londra, ma per fortuna la sua posizione defilata ai margini meno turistici di Marylebone, lo rendono ancora un posto speciale e super cool. Alfies e’ una palazzina nel cuore di Church Street gremita di piccoli e grandi venditori di oggetti e mobili di modernariato che vendono pezzi cosi’ incedibili che quasi quasi conviene non andarci perche’ le tentazioni sono sempre troppe. Noi ve lo segnaliamo, ma non spargete troppo la voce, please!

Chelsea e Kensington
Che dire di Chelsea e Kensington che non sia stato gia’ detto? La zona e’ stupenda, di quella magnificenza a volte imbarazzante, ma noi di Caje ci caschiamo tutti gli anni e un giro dobbiamo farcelo per forza.

Caramel Baby&Child – se avete figli questo e’ un negozio da non perdere. Tutto qui e’ magnifico: abitini, pantaloni, maglie e scarpe. Lo stile e’ English con un pizzico di continente buttato li’ che rende il tutto irresistibile. Ci sono diversi punti vendita sparsi per la citta’, ma il negozio di Pavilion Road, dietro a Sloan Square, e’ un gioiello.

Cocomaya – per un te, caffee o light lunch dopo aver fatto shopping (o anche solo guardato le vetrine!) da Caramel, attraversate la strada  ed entrate in questa piccola boutique-caffee che vende spuntini buonissimi e croissant mignon.

Bobo Kids – negozio che vende arredamento o oggetti per le camere dei nostri cari pargoli. La proprietaria e’ francese e seleziona brands internazionali divertenti ma unici per una cameretta rock ‘n’ roll. Anche questo e’ uno di quegli indirizzi che preferiremmo tenerci per noi, ma, come abbiamo gia’ detto, e’ quasi Natale!

Godfrey Street è una vietta non lontano da Bobo Kids ed e’ speciale. Le case sono ‘mews’, cioe’ cassette mono familiari deliziose, dipinte di colori caramella e con bay-windows e portoncini dolcissimi. Sembra di non essere nel centro di una delle piu’ grandi metropoli mondiali e vale la pena farci due passi e sognare di possederne una. E non fatevi ingannare: sono piccole e deliziose, ma hanno pressi milionari! Ce ne sono diverse di queste viette sparse per Chelsea e Kensington. Divertitevi a scovarle!

Sign Of The Times – questa ‘dress agency’ non e’ esattamente un vintage shop, ma un negozio dove tutte le ‘sciure’ (russe) di Chelsea portano abiti e borse super firmate che non indossano piu’. Molti capi sono praticamente nuovi e brands sono super lusso (Hermes, Chanel et).

Conran Shop  – The Conran Shop, al contrario di Alfies, non e’ esattamente un segreto. Tutti lo conoscono e a buon ragione. Sir Terence Conran e’ un maestro di stile per la casa e una scappata nel suo negozio e’ d’obbligo per rifarsi gli occhi. La maggior parte dei mobili in vendita sono di notissime marche europee, ma il modo di esporli e’ unico! Fatevi ispirare!

Notting Hill
Come per Chelsea, c’e’ poco da dire di Notting Hill che non sia stato detto, scritto, cantato e filmato. Ma sempre affascinante lo e’. Se non siete mai stati a Londra, un’occhiata a Portobello Road con il mercato del sabato e’ d’obbligo, ma noi preferiamo l’intero quartiere durante la settimana.

Ottolenghi – Ottolenghi e’ la dimostrazione di come solo a Londra certe cose possano accadere. Perche’ dove se non qui un Israeliano (Yotam Ottolenghi) e un Palestinese (Sami Tamimi) si potevano incontrare, piacere e decidere di aprire un ristorante assieme?

Ottolenghi e’ il posto perfetto per un lunch salutare a Notting Hill: insalate a base di quinoa e cereali vari, piatti con un sentori e profumi mediorientali e per i piu’ golosi, dolci e meringhe squisite.

Rellik – Ai margini di Notting Hill, ai piedi della famosissima Rellik Tower, si trova Rellik, un negozio vintage un po’ defilato, ma amatissimo dai ‘belli e dannati’ londinesi (Kate Moss e’ assidua cliente). Non e’ un posto chic, ma tutto cio’ che propone e’ cosi’ cool, da diventare chic! Prezzi non esorbitanti e proprietari gentilissimi!

Couverture & The Garbstore  – Uno delle nostre boutique preferite a Londra. Fashion brands non scontati e oggetti per la casa eclettici. Hanno anche un corner bambino che e’ super cool.

Books For Cooks – Libreria specializzata in libri da cucina. Un vero paradiso per chi, come noi di Caje, ama le cucine di tutto il mondo. Centinaia di volumi tra cui scegliere e non ignorate quelli degli chef inglesi o di cultura culinaria inglese: sono stupefacenti!

Altro

Potremmo riempire pagine e pagine di consigli su Londra, ma lo spazio e’ limitato e vogliamo tenerci qualcosa per le prossime puntate. Ma, per concludere, I seguenti posti sono imperdibili.

Borough Market – mercato alimentare sorprendente vicinissimo a Tower Bridge. Vi troverete ogni ben di Dio ed il meglio delle campagne inglesi e non.

Tate Modern – un vero paradiso per gli amanti dell’arte moderna. Noi ci lasciamo sempre il cuore. Ospitata in una vecchia power station, e’ oggi uno dei luoghi d’arte culto di Londra. A parte la collezione permanente, superba, le mostre sono sempre all’avanguardia. E, per gli amanti dei libri per bambini, la sua libreria raccoglie I libri illustrati piu’ cool in circolazione.

Lord’s Cricket Ground – se siete a Londra in primavera ed estate e volete sentirvi veri inglesi, comprate un biglietto per una partita di cricket al Lord’s Cricket Ground, lo stadio da cricket piu’ blasonato al mondo. Le partite durano giorni interi, ma, dateci retta, una giornata e’ sufficiente per assaporare questo sport da gentlemen. Portatevi un picnic , un cappello, un ombrello e soprattutto sorseggiate Pimm’s dalla mattina alla sera (e cercate di non addormentarvi, che quasto sport da gentiluomini, non e’ esattamente il piu’ dinamico che ci sia).

  • foto gruppo concerto max pezzali