Negli ultimi anni sono venuta a conoscenza di una nuova figura che si aggira indisturbata negli showroom milanesi in occasione delle svendite moda: la Sample Sale Subscriber.

Due volte l’anno molti marchi, soprattutto di media e alta gamma, mettono in vendita a prezzi speciali parte delle loro collezioni; un tempo queste svendite erano riservate esclusivamente alla stampa ma, coi tempi che corrono e i conti in rosso di molte aziende, si fanno sempre più eccezioni.

Ed ecco la nascita di quelle che chiamo Sample Sale Subscriber. Si muovono in massa, in media hanno 35-40 anni e si fanno largo a colpi di borse – naturalmente supergriffate. Perfette dalla testa ai piedi, abbronzatissime anche in pieno inverno, taglia 40, generalmente si lamentano del tempo, di quanto siano sempre di corsa e stanche, e le riconosci perché in coda, mentre aspettano di entrare alla svendita, parlano all’amica a bassa voce tipo spia della CIA – sia mai che la sconosciuta dietro a lei possa sentire! – della prossima svendita alla quale dover assolutamente andare. Non si sa come e perché, ma anche se la svendita è blindatissima loro riescono sempre a entrare. Nelle loro capienti borse fanno entrare di tutto. Ti strappano le cose dalle mani prima che tu te ne possa accorgere, sono velocissime e hanno una resistenza fuori dal comune.

Voglio dire, trovare la forza per aggirarsi per uno showroom con una decina di scatole di scarpe in mano, per più di un’ora, non è da tutte, ammettiamolo. E non è tutto. É successo, e più di una volta, che qualcuna si presentasse alla cassa con un vostro capo di abbigliamento. No, non quello che avevate appena provato e deciso di acquistare… no, no. Proprio il vostro. Quello che avevate indossato quella mattina prima di uscire. Come delle furie si impadroniscono di tutto ciò che trovano sul loro cammino. Forse è per questo che, poverine, sono sempre stanche.

Il Love shopping Trailer ITA