Velasca è una fashion start-up, nata dall’idea di Enrico Casati e Fabiano Matteo, due laureati alla Bocconi nel 2011. Il loro progetto si avvale dei canali di vendita tecnologici del mondo e-commerce per abbattere i cisti del retail tradizionale, offrendo prodotti Made in Italy a prezzi accessibili. Se vi capita di incrociare per le vie di Milano una Apecar con calzature classiche da uomo, fermatevi sono loro!

–  Da dove nasce l’idea di chiamare i modelli delle vostre scarpe con nomi in milanese?

I nomi delle scarpe in milanese sono l’espressione della nostra personalità: milanesi DOC a cui non piace prendersi troppo sul serio. Sappiamo che non tutti capiranno il significato (ci hanno addirittura chiesto come mai abbiamo i nomi in spagnolo) ma il richiamo al dialetto milanese è proprio il nostro modo per prenderci un po’ in giro e siamo soddisfatti dell’impatto che ha avuto.

scatole_velasca

–  Chi disegna i modelli e come mai avete scelto questi 3 in particolare?

I modelli sono disegnati da noi; ci teniamo molto a sottolineare questa scelta in quanto è frutto di tanto sudore e tanti mal di pancia quando le cose non vanno come vorremmo, ma è anche il metodo migliore per la costruzione di un brand con un’identità propria. Certo, nella calzatura da uomo non stravolgeremo mai i canoni del design classico, ma ci distinguiamo per i particolari, i materiali, le cuciture, gli abbinamenti di colore e così via.

velasca_01

–  Ci spiegate il core business di Velasca?

E-tailer di calzature e accessoristica da uomo (forse donna in futuro?): vogliamo diventare il brand di riferimento per le scarpe classiche online e vogliamo far passare il concetto che l’acquisto online conviene di più!

velasca_moving_shop

–  Quale sarebbe il vostro target cliente di riferimento e perché?

Il nostro target ideale è l’uomo di 25 – 55 anni, senza tempo da perdere per fare shopping e che necessita (per lavoro o per piacere personale) di calzature eleganti. Possibilmente utilizzatore di smartphone e/o tablet e che non sia spaventato dal fornire i dati della carta di credito su un sito Internet…

–  Quante persone compongono l’intero staff e come siete organizzati?

Lo staff operativo è di 2 persone: Fabiano Matteo ed Enrico Casati. I soci in tutto sono 4: gli operativi + Daniele Casati e Jacopo Sebastio, con ruolo di finanziatori e advisor esterni.

–  Quali sono i vostri attuali canali distributivi e a cosa puntate per farvi conoscere ancora di più?

Giochiamo molto sui canali online e offline, mischiando a volte l’esperienza complessiva. Le nostre energie sono principalmente concentrate sullo sviluppo della vendita tramite Velasca.it; tuttavia, ogni 1-2 mesi diventiamo reali (‘Velasca gets real’) con eventi, Apecar, e altro ancora da venire. Il negozio non è nei nostri piani attuali.

calzature

–  Cosa vi augurate da questa intervista su Paper Project?

Tanta pubblicità e passaparola 😉

–  Qual è la vostra opinione, da addetti ai lavori, sulla situazione di mercato attuale della calzatura made in Italy?

La qualità c’è indubbiamente, ma si paga con prezzi di produzione piuttosto alti. La concorrenza di scarpe a basso costo e bassa qualità abitua il cliente ad ancoraggi di prezzo sotto i 100 euro, anche se la differenza sul risultato finale si vede. Sul lato fornitori, non tutti i produttori in Italia sono aperti a nuovi progetti come il nostro che (speriamo) porta la tradizione classica nel futuro.

–  3 aggettivi per descrivere le vostre scarpe.

Ricercate. Classiche. Raffinate.

accessori