Sì lo so, con questa affermazione ho scatenato le ire funeste peggio che nell’Iliade, ma è la verità e voglio togliermi questo sassolino dalla scarpa (non ballerina) con voi, perché so che, anche se in netta minoranza, c’è chi la pensa come me.

Sarà l’abuso che ne ho fatto nei primi anni di università, sarà che evidenziano ancora di più le mie stupende ginocchia valghe, sarà l’andatura da Guendalina e Adelina bla bla che danno alla camminata di chi le indossa e ne accorciano le gambe, ma io le ballerine le trovo brutte, scomode e soprattutto antisesso (provate a chiedere a fidanzati e amici e vedrete che confermeranno!).

Quel fiocchetto stile Hello Kitty o quei fiori patacca in punta, poi, non riesco proprio a trovarli graziosi come vorrebbero essere.

In un piccolo sondaggio che ho fatto fra amiche, con le quali non ci assomigliamo per nulla in quanto a fashion style, alcune delle affermazioni sono state “Guarda come mi conciano i piedi, e come si gonfiano”, “ E l’odore?!”.

Ma si sa, una critica destruens da sola serve a ben poco, perciò ho qui per voi una lista di alternative flat in sostituzione alle nemiche ballerine (la lista include solo scarpe completamente chiuse, o quasi):

– per iniziare, la mia alternativa preferita, i biker boots: di pelle, scamosciati, con fibbie, con borchie, senza borchie, gli stivali da biker danno uno slancio e una grinta al look che a parer mio è impareggiabile. Perfetti con pantaloni, jeans skinny e leggins, danno il meglio di sé proprio in estate, abbinati a shorts, gonne e abitini non eccessivamente eleganti (per quanto il contrasto a me piaccia molto). Ma, conosco le mie polle, e so che in questo periodo tante di voi non amano chiudere i piedi in scarpe così pesanti, quindi procediamo…

– un’altra alternativa sportiva sono le sneakers, che troviamo in miliardi di forme e colori possibili. Dalle classiche Converse, a quelle di Asos con plateau, a scarpette semplicissime di H&M, le sneakers sono comode, carine e fresche, da abbinare a look casual e sportivi senza risultare mai noiose. E avete visto la nuova linea di Superga, in collaborazione con la bellissima Chiara Ferragni? La semplicità della linea di una delle scarpe più famose e comode d’Italia con l’estro della “bella delle blogger”: in quattro colori di pizzo macramè, le Superga di Chiara assumono tutta un’altra femminilità;

– più fini ed eleganti sono le slippers, che quest’anno troviamo in tutte le vetrine e le riviste di moda. I nostri boyfriend le chiamerebbero semplicemente pantofole, in effetti somigliano un tantino alle scarpe di Aladin e Jasmine. Ma la classe che conferiscono al look è visibile anche agli occhi dei nostri fidanzati profani. Anche qui, mille colori e mille fantasie: di pelle, di tessuto, a tinta unita, maculate, impreziosite da tacchi gioiello;

– le stringate sono un’altra alternativa che io A-DO-RO, perché danno al look quell’allure francese che non guasta mai. E stanno benissimo anche con gonnelline e shorts.

– e infine, l’unica alternativa in fatto di ballerine che vi (e mi) concedo: le open toe. In generale io amo follemente le scarpe da cui escono le ditine dei piedi. Quel semplice buchino riesce a dare anche alle ballerine tutta un’altra faccia, e al look tutto un altro slancio. L’importante è che abbiate SEMPRE lo smalto, anche trasparente, sui piedi.

Queste sono le mie alternative. Ora che mi sono sfogata sull’argomento ballerine, mi sento molto meglio!

P.S.: nelle foto che trovate nessun paio di scarpe costa più di 80/90 euro. Cheap is chic!