I saldi, si sa, sono una tentazione a dir poco incontrollabile, ma spessissimo gli acquisti indotti dagli sconti si rivelano sbagliati (deludenti, inutili, tinte troppo invernali per febbraio o troppo estive per ottobre e altre n varianti).

Qualche dritta per contenere il richiamo irresistibile dei vari 30%, 40%, 50%, solo per oggi, off?

Se avete adocchiato qualcosa durante la stagione che vi piaceva molto, ma che non avete comprato per via del prezzo, dategli la caccia durante i saldi. Probabilmente c’è da qualche parte (Internet è una stupenda risorsa) e, se lo trovate, risparmiate e non dovete nemmeno perdere tempo a provarlo.

Se non avete bisogno di niente, ma sentite il bisogno di acquistare qualcosa, una buona possibilità sono gli abiti e gli accessori da sera. Perché?

Tara Jarmon A_I 2013-14

Tara Jarmon A_I 2013-14

Si mettono poco, invecchiano molto lentamente, non hanno una stagionalità vera e propria. E, dopo parecchi anni di stazionamento nell’armadio, non so come, acquistano un fascino ancora maggiore.

Altra categoria da tener presente sono i maglioni di lana, perché da metà febbraio i negozi si riempiranno di canottierine, short e ciabattine, ma, se va bene (almeno a latitudini più a Nord di Napoli), continuerà o comincerà a far davvero freddo, con piogge, vento e anche qualche nevicata. Ma i marroni e gli jacquard da taglialegna svedese sanno troppo di inverno pre-natalizio; insomma, abbiamo voglia di gialli, verdi, azzurri, blu primavera, ma non vorremmo prenderci la polmonite. Quindi occhio a maglie, dolcevita e cardigan “belli caldi”, ma in colori e fantasie che non facciano pensare ai marron-glacé o all’agrifoglio.

bauletto Paul Smith A_I 2013-14

Bauletto Paul Smith A_I 2013-14

Da ultimo il capitolo accessori. Una borsa o un paio di scarpe giuste possono risolvere un sacco di situazioni e modificare significativamente l’immagine. Magari provate a rischiare con un modello o un colore che a prezzo pieno vi sarebbero sembrati un azzardo: una scarpa oro, una borsa bianca, una tracolla verde, una derby arancione. Tanto anche se c’è nera non la saldano…

Se un vestito ci sta male, non bisogna cambiare corpo, bisogna cambiare sarto.