Chiara Ferragni non ha bisogno di presentazioni, quindi non sto qua a tirarvi pipponi su dove è nata, cresciuta e cosa fa nella vita. Lo sappiamo tutti cosa fa.

Per quei pochi profani che ancora non la conoscono dirò solo che Chiara è una ventiseienne che ha aperto il suo fashion blog nel 2009 e nel giro di due anni è diventata una fra le blogger più famose nel mondo, definita dal New York Magazine nel 2011 “One of the biggest breakout street-style stars of the year”.

Oggi tutti la vogliono e Chiara, nei suoi outfit sempre perfetti, viaggia per tutto il mondo visitando posti incantevoli e facendo il lavoro più bello che ci sia.

Alcuni dei suoi ultimi progetti: è stata fotografata da Terry Richardson a NY, ha creato una capsule collection con Superga, ha preso parte a un video musicale di Marco Ligabue pensato per i non udenti, in questi ultimi giorni è stata a Forte dei Marmi per Louis Vuitton e un sacco di altre cose ancora. La sua è una vita frenetica, senza uno stop, senza un momento di respiro perché, parliamoci chiaro, la ferragnona nazionale è una figa atomica e mi pare ovvio che tutti la vogliano.

Ma! – eh si cari con la sottoscritta c’è sempre un ma – non è un tantinello troppo facile essere sempre perfette, con outfit adatti a ogni evento e super fashion quando si dispone, per vari motivi, di capi firmati Moschino, Louis Vuitton, Miu Miu, Yves Saint Laurent eccetera eccetera?!

Certo, se lo stile non ce l’hai non ti salva neanche Karl Lagerfeld in persona, ma quando guardo le foto di Chiara mi prende sempre una punta di nervosismo (chiaramente misto invidia) per lo sfoggio di abiti, borse, scarpe e gioielli (quasi) sempre firmati.

Perciò ho pensato per voi a una Chiara Ferragni in chiave low cost, diciamo una Chiara Ferruca (Ferragni+De Luca) in cui ogni outfit è rappresentativo di un luogo in cui è stata. Alcuni look sono un pochino rivisitati a seconda di quello che ho trovato e del mio gusto personale.

Ah donzelle, parliamoci chiaro, nessuno pensa o pretende che una Louis Vuitton possa essere sostituita da una qualsiasi altra borsa. Persino io ne ho una, eredità di una zia della nonna della bisnonna della trisavola, che tengo tipo reliquia in una teca. Perciò siete autorizzate a prendere con le pinze le alternative, soprattutto in fatto di borse.

Dunque iniziamo…

– OUTFIT LOSANGELINO:

losangele

A Los Angeles Chiara ha sfoggiato un sacco di look bellissimi, ma quello che ho più adorato è stato questo, un look casual ma chic, in cui il cappello da cow boy la fa da padrone. La gonna nera con disegni geometrici bianchi si trova su Asos e costa circa 26 euro, il blazer 46 euro. La borsa è di Topshop, prezzo 46 euro.

– OUTFIT LONDINESE:

london

Questi sono i vestiti che Chiara ha indossato a Londra per la fashion week. L’abito è di Moschino, la pelliccia fortunatamente finta. Fra le mie proposte: abito Topshop con sbrilluccichini sul bustino, prezzo 72 euro.

– OUTFIT MESSICANO:

messico

In Messico, al tramonto, con i capelli ancora umidi, Chiara sfoggia un look casual con una blusa che ricorda fantasie Maya. Prezzo della maglia alternativa di Topshop, 47 euro. Shorts in saldo da Bershka a 19,99 euro.

– OUTFIT TOSCANO:

toscana

Un outfit chic dal gusto romantico. Per la mia alternativa: vestito Asos 90 euro, sandali Zara 19,99 in saldo, borsa Topshop 52 euro.

– OUTFIT BRASILIANO:

brasil

Fra una sfilata e una conferenza, durante la fashion week di Sao Paulo, Chiara ne approfitta per scattare foto di outfit.

Infine fondamentali negli outfit di Chiara sono gli accessori. Fra quelli che usa everyday ci sono gli anelli e l’immancabile orologio di Cartier. Anche in questo caso i vari store online e negozi low cost propongono della bigiotteria che non ha nulla da invidiare all’oro di Chiara (o quasi!):

accessori